I tre di Emergency rifiutano il volo di Stato per tornare

1' di lettura

Marco Garatti, Matteo Dell'Aira e Matteo Pagani hanno rifiutato il volo Falcon messo a loro disposizione dal sottosegretario alla Difesa Guido Crossetto che si sta recando in Afghanistan per assistere al cambio del comando del contingente italiano


GUARDA LE FOTO dei volontari di Emergency arrestati in Afghanistan
Un'odissea lunga 8 giorni: LA SCHEDA


Marco Garatti, Matteo Dell'Aira e Matteo Pagani hanno rifiutato il volo Falcon dell’aeronautica messo a loro disposizione dal sottosegretario alla Difesa Guido Crossetto che si sta recando in Afghanistan per assistere al cambio del comando del contingente italiano

I tre operatori di Emergency liberati ieri dalle autorità afgane non vogliono tornare in Italia con un volo di Stato. Secondo quanto si è appreso, infatti, Marco Garatti, Matteo Dell'Aira e Matteo Pagani sarebbero dovuti rientrare in Italia con il Falcon dell'Aeronautica che sta conducendo in Afghanistan il sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto, che parteciperà al cambio del comando del contingente italiano; ma i tre hanno rifiutato l'offerta del volo di Stato.

"Non ho parole, è un fatto che si commenta da solo". Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa, Guido Crosetto, confermando la notizia che i tre operatori di Emergency liberati ieri si sono rifiutati di tornare in Italia con il suo volo di Stato.

Crosetto sta infatti raggiungendo l'Afghanistan per partecipare al cambio del comando del contingente italiano: con il suo stesso Falcon sarebbero potuti essere rimpatriati gli italiani "ma loro - ha affermato il sottosegretario - si sono rifiutati".

"Credo che si commenti da solo - ha aggiunto - il fatto che tre cittadini italiani si rifiutino di salire su un aereo che è stato messo a loro disposizione da quello stesso Stato che li ha fatti tornare liberi. Non ho parole, si commenta da solo".

Intanto la prima notte dopo la liberazione è passata tranquilla in casa con gli amici ed ha permesso loro di riassaporare il piacere della routine dopo l'incubo dell'isolamento nelle celle della Direzione nazionale della sicurezza.

Tutti i video della vicenda dei tre italiani di Emergency


Leggi tutto