Afghanistan, tre bambini uccisi in un attentato

1' di lettura

I nipotini di un leader tribale afghano sono stati assassinati a Kandahr da una bomba trasportata da un asino. Nello stesso attentato sono rimaste ferite altre cinque persone, tra cui le guardie del corpo del capo tribù, obbiettivo dell'attentato

Nuovo orrore in Afghanistan: tre nipotini di un leader tribale sono morti nell'esplosione di una bomba trasportata da un asino a Kandahar, nel sud del Paese. L'obiettivo dell'attentato era la casa super-protetta di Fazluddin Agha, un leader tribale alleato del presidente Hamid Karzai.
    
E' stato lo stesso Agha a raccontare la dinamica dell'attacco: l'ordigno era nascosto su un carretto carico di biada trainato dall'animale ed è stato azionato quando i tre bambini ci erano saliti sopra per giocare. Ferite altre cinque persone, tra cui gli agenti di guardia all'abitazione del leader tribale.
    
Nella zona ha casa anche Ahmad Wali Karzai, fratellastro del Capo dello Stato e capo del consiglio provinciale di Kandahar, ex roccaforte dei talebani.


Leggi tutto