Cenere nei cieli, mezza Europa a terra

1' di lettura

La nube arriva in Italia: chiuso lo scalo di Bolzano gli aeroporti del Nord. Si prolunga il blocco dei voli in Europa: è la maggiore emergenza aerea dai tempi dell'11 settembre. 18 mila voli cancellati, 6 milioni di passeggeri a terra. FOTO E VIDEO

ERUZIONE VULCANO IN ISLANDA: CAOS NEI CIELI. FOTO
IN TILT GLI SCALI DI MEZZA EUROPA

FENOMENI NATURALI: L'ALBUM FOTOGRAFICO

In fondo all'articolo tutti i video sulla situazione del vulcano in eruzione in Islanda e le ripercussioni sul traffico aereo

L'emergenza causata dall'eruzione del vulcano nei pressi del ghiacciaio di Eyjafjallajokull in Islanda sta lasciando mezza Europa a terra. La grande nuvola di cenere che si è sprigionata dal vulcano islandese dilaga per il vecchio Continente, causando un caos nel traffico aereo ad un livello mai visto dai tempi dell'attacco alle Torri gemelle di New York dell'11 settembre 2001 e perdite per centinaia di milioni di dollari alle compagnie aeree.

LA SITUAZIONE IN ITALIA - La nube di cenere, intanto, si avvicina all'Italia. Chiude lo scalo di Bolzano e chiude lo spazio aereo del Nord fino alle ore 14 di sabato come annuncia l'Enac in un comunicato. (garantiti i diritti dei passeggeri)
Negli scali romani, nella giornata di venerdì sono stati cancellati, tra arrivi e partenze, 130 voli a Fiumicino e 44 a Ciampino. Le tratte più penalizzate sono quelle per Londra, Parigi, Francoforte, Helsinki, Belfast, Vienna, Copenaghen, Dublino,Cracovia e Zurigo.
45 voli cancellati a Bologna (consulta gli orari di partenze e arrivi).
Alitalia fa sapere di aver programmato per sabato la cancellazione dei voli fino alle 12 da e per Londra, Amsterdam, Bruxelles e Parigi. Per informazioni sui propri voli Alitalia ha attivato il numero verde 800 650055.
Da giovedì, informa Trenitalia, le richieste per un posto sui convogli che portano in Francia e in Inghilterra hanno subito un'impennata.

LA SITUAZIONE NEL RESTO D'EUROPA - La chiusura contemporanea degli aeroporti di Heathrow (Londra) e Francoforte significa che il traffico aereo europeo è semi-paralizzato.
Eurocontrol, l'Organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea, prevede che alla fine della giornata di venerdì risultano cancellati circa 18 mila voli (oltre il 60 per cento dei 28.000 voli che giornalmente solcano i cieli europei). Giovedì erano stati annullati quasi 8 mila voli.
In Belgio la chiusura dello spazio aereo è stata prolungata almeno fino alle 10 di sabato, in Olanda fino alle 6. In Gran Bretagna non si vola. In Svezia e in Norvergia è decollato solo qualche volo domestico, ma i tre hub della scandinavi, Oslo, Copenaghen e Stoccolma, sono chiusi.
In Francia restano chiusi 25 aeroporti. In Germania sono chiusi gli scali di 11 città tra cui Berlino.
Non si vola sui cieli austriaci e su quelli baltici. La nuvola inoltre si sta spostando a est. Lo scalo di Sofia ha chiuso i battenti, come anche gli aeroporti polacchi.

Potrebbero slittare a domenica i funerali, in programma sabato, del presidente polacco Lech Kaczynski morto con la moglie e altre 94 personalità del paese nel disastro aereo del 10 aprile. Alla cerimonia è previsto l'arrivo di Barack Obama e di diversi capi di stato e di governo. I viaggiatori optano per il treno.

Le ceneri del vulcano, sostengono esperti dell'università di Vienna, potrebbero influire sul clima della terra se raggiungono la stratosfera perché potrebbero ridurre la radiazione solare. La stratosfera è la seconda cappa dell'atmosfera e comincia a circa 12 chilometri di altezza sopra la superficie della terra. A questa altezza non ci sono piogge che potrebbero ridurre o 'lavare' le particelle per cui le ceneri potrebbero rimanervi per due o tre anni.

ENAC: Non previsti rimborsi . Nessun rimborso in vista per i passeggeri rimasti a terra a causa della nube gigante sui cieli europei che ha paralizzato il traffico aereo. Forse, però, i passeggeri potranno riutilizzare i biglietti aerei. E' quanto annuncia il presidente dell'Enac, Vito Riggio a Sky Tg 24. Riggio spiega: "Quando c'è un caso eccezionale, tipo terremoti o eruzioni, il regolamento non prevede rimborsi. Ma, forse, si potranno riutilizzare i biglietti, se ne sta discutendo".

RYAN AIR - La compagnia aerea irlandese Ryanair ha annunciato che cancellerà voli da e per i Paesi del Nord Europa fino alle 14 di lunedì ora italiana. (Controlla se il tuo volo è garantito). La decisione del maggior operatore europeo low-cost riguarderà voli da e per Gran Bretagna, Irlanda, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, Belgio, Olanda, Francia settentrionale, Germania settentrionale, Polonia e Stato baltici.

Indagini ad alta quota - Cenere mortale. Il documentario in onda su National Geographic (canale 402 di SKY). Consulta la Guida Tv


Tutti i video sulla situazione del vulcano in eruzione in Islanda e le ripercussioni sul traffico aereo

Leggi tutto