Il vulcano islandese manda in tilt i cieli d'Europa

1' di lettura

Traffico aereo paralizzato per la pioggia di cenere provocata dall'eruzione nel ghiacciaio di Eyjafjallokull. Voli sospesi in Scandinavia, Gran Bretagna, Belgio. Chiusi gli scali di Parigi. Molti voli cancellati anche in Italia. FOTO E VIDEO

ERUZIONE VULCANO IN ISLANDA: CAOS NEI CIELI. FOTO

FENOMENI NATURALI: L'ALBUM FOTOGRAFICO

In fondo all'articoli tutti i video sulla situazione del vulcano in eruzione in Islanda e le ripercussioni sul traffico aereo

Una gigantesca nube di cenere generata da un'eruzione vulcanica in Islanda ha portato alla sospensione del traffico aereo nel Nord Europa, con centinaia di migliaia di passeggeri costretti a terra, anche in Italia. (Guarda l'animazione sul quotidiano norvegese Aftenposten)
L'autorità aerea europea Eurocontrol ha detto che la sospensione dei voli, senza precedenti nella regione, potrebbe durare 48 ore. A quanto si apprende, se l'eruzione dovesse continuare, la cenere potrebbe provocare periodicamente problemi al traffico aereo per sei mesi. Anche se la durata dell'interruzione dei voli fosse breve, l'impatto finanziario sulle linee aeree potrebbe essere comunque significativo.

Il vulcano ha iniziato a eruttare il 14 aprile per la seconda volta in un mese (guarda le immagini dell'eruzione del mese di marzo), nelle vicinanze del ghiacciaio di Eyjafjallokull. Si è alzata una colonna di cenere alta fra i 6 e gli 11 chilometri, che nella notte stra mercoledì e giovedì i è spostata verso sudest.
La cenere vulcanica contiene minuscole particelle di vetro e rocce polverizzate in grado di danneggiare i velivoli.

Traffico aereo in tilt - In Italia, negli aeroporti romani di Fiumicino e Ciampino sono stati soppressi diversi voli da e per Londra, Amsterdam e Bruxelles. In particolare nel primo dei due scali centinaia di passeggeri - per lo più stranieri - sono rimasti a terra, senza sapere quando potranno ripartire, come spiegano fonti aeroportuali.

Le zone che stanno subendo disagi vanno dalla Svezia meridionale, ai Paesi Bassi al Belgio all'Irlanda. La Gran Bretagna ha vietato voli nel suo spazio aereo, ad eccezione di quelli di emergenza, almeno fino alle 8 ora italiana di venerdì mattina. Un velivolo con a bordo soldati che rientrano dall'Afghanistan si fermerà a Cipro.
Chiusi anche alcuni aeroporti nella Francia settentrionale e gli scali Parig-
Gli aeroporti di Bruxelles, Amsterdam e Ginevra fanno sapere di aver cancellato un gran numero di voli, e il portavoce di Eurocontrol Brian Flynn ha detto il problema potrebbe non risolversi per le prossime 48 ore.
Finavia, la società che gestisce gli aeroporti finlandesi, ha detto che lo spazio aereo nella parte centro-settentrionale del Paese sarà chiuso fino alle 14 ora italiana di venerdì, e Finnair ha fatto sapere di avere cancellato quasi 50 voli tra nazionali e internazionali.


Tutti gli aggiornamenti sulla situazione del vulcano in eruzione in Islanda e sulle ripercussioni sul traffico aereo


Guarda anche:
Dopo 200 anni il vulcano islandese erutta tra i ghiacci

Leggi tutto