Cade aereo in Russia, il presidente polacco tra le vittime

1' di lettura

Lech Kaczynski, sua moglie, numerose personalità di governo e militari tra le 96 persone a bordo, nessun superstite. Il Tupolev è precipitato a Smolensk, forse per un errore del pilota. Putin guida l'indagine. LE IMMAGINI DELLA TRAGEDIA

GUARDA LE IMMAGINI DELL'INCIDENTE AEREO

IL LUTTO DEI POLACCHI A VARSAVIA - LE IMMAGINI

La Polonia è sotto choc. Il presidente Lech Kaczynski, sua moglie e numerose personalità di governo e militari hanno perso la vita nell'incidente aereo avvenuto in Russia, a Smolensk. Sul tupolvev, precipitato forse per un errore del pilota, viaggiavano 96 persone. Non ci sono superstiti.
La delegazione polacca era diretta alla seconda parte della cerimonia di commemorazione del 70mo anniversario della strage di Katyn.

Il premier polacco Donald Tusk ha ordinato che le bandiere siano issate a mezz'asta e ha proclamato una settimana di lutto nazionale. Si tratta del "più tragico evento nella storia della Polonia del dopoguerra" ha dichiarato. Il disastro aereo, infatti, ha decapitato i vertici del Paese. 
A bordo del Tupolev precipitato c'erano anche il capo di Stato maggiore, generale Franciszek Gagor, il capo delle forze sul campo, Bronislaw, il capo dell'Aeronautica militare, Tadeusz Buk, e quello dell'esercito, Andrzej Blasik, il capo delle forze speciali, Wojciech Potasinki, e il vice ammiraglio Andrzej Karweta. Sull'aereo non viaggiava invece il fratello gemello del presidente, Jarosław Kaczyński, ex primo ministro polacco.

Entro il mese di giugno si terranno le elezioni presidenziali anticipate. Le funzioni del presidente polacco Lech Kaczynski saranno assunte dal presidente del parlamento di Varsavia Bronislaw Komorowski.

Il governo russo ha annunciato che sarà Vladimir Putin a guidare l'inchiesta sull'incidente all'aereo presidenziale polacco. Il presidente russo Dmitry Medvedev ha personalmente affidato l'incarico al premier e ha inviato il ministro della Protezione civile Sergei Shoigu sul luogo del disastro.

Le immagini dal luogo della tragedia, il cordoglio dei polacchi, tutte le immagini del disastro aereo di Smolensk:



"E' morta l'elite del nostro Paese": è stato il commento dell'ex presidente polacco e leader di Solidarnosc, Lech Walensa, alla notizia della sciagura aerea a Smolensk in Russia, nella quale è morto il presidente polacco Lech Kaczynski assieme a numerosi alti funzionari polacchi. "E' una disgrazia simile a quella di Katyn", ha aggiunto il Premio Nobel per la pace 1983 riferendosi alla strage di ufficiali polacchi compiuta dai sovietici nel 1940 che proprio oggi avrebbe dovuto essere commemorata a Smolensk. "Una grande perdita per il popolo al di là delle differenze che ci distinguevano", ha aggiunto Walesa. Alla tv polacca vengono intanto trasmesse intano le immagini della gente che numerosa si raduna davanti al palazzo presidenziale con fiori e candele in mano.

Leggi tutto