Nucleare, Netanyahu non parteciperà al vertice di Washington

1' di lettura

All'indomani della storica firma dello Start II da parte di Usa e Russia il premier israeliano ha fatto sapere che non parteciperà al prossimo summit di Washington per la decisione di Turchia ed Egitto di sollevare la questione dell'arsenale ebraico

GUARDA LA FOTOGALLERY

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu non parteciperà al Vertice sulla sicurezza nucleare, che il presidente americano Barack Obama ha convocato per il 12 e 13 aprile a Washington. Fonti governative israeliane hanno reso noto che Netanyahu ha deciso di restare in patria, dopo avere appreso che Egitto e Turchia intendono sollevare, nel corso dei lavori, la questione dell'arsenale nucleare dello Stato ebraico e chiedere una sua adesione al Trattato Start II. Anche se è ritenuta l'unica potenza atomica del Medio Oriente, Israele non ha mai confermato né smentito d'essere dotato d'armi atomiche. Tuttavia le medesime fonti hanno precisato che il governo non boicotterà il summit di Washington e che lo Stato ebraico sarà rappresentato da Dan Meridor, vice primo ministro con delega per l'energia atomica.


Guarda anche:
Nucleare, intesa storica tra Usa e Russia
Nucleare, l'Iran minaccia: romperemo i denti agli Usa
Armi nucleari, Obama: niente utilizzo contro chi non le ha
Tra un tiro a canestro e l’altro Obama parla dell’Iran

     

Leggi tutto