Londra, 14 ore d’intervento per separare gemelli siamesi

1' di lettura

Si è svolto nella capitale britannica una complesso intervento per separare una coppia di bambini irlandesi nati uniti per il petto. Felicissimi i genitori per l’esito positivo: “Il sole splende per i nostri piccoli combattenti”

Esito positivo per l'operazione chirurgica per separare due gemelli siamesi, effettuata presso l'ospedale di Great Ormond Street di Londra. Un intervento complicato, quello subito dai piccoli Hassan e Hussein Benhaffaf che, secondo SkyNews, erano attaccati l'uno all'altro all'altezza del petto, ma che non condividevano nessun organo vitale.

"Il sole splende per i nostri piccoli combattenti - hanno detto i genitori Angie e Azzedine in seguito alla notizia – abbiamo vinto la battaglia per la loro vita".

L'intervento è durato 14 ore e ha coinvolto 20 medici e infermieri, tra cui 4 chirurghi, che si sono dati il cambio in sala operatoria. L'ospedale fa sapere che i bimbi sono in condizioni stabili.

I piccoli sono nati a Londra lo scorso dicembre ma vivono a Cork in Irlanda con i loro genitori e due sorelle. Avendo saputo che si trattava di gemelli siamesi, la signora Benhaffaf aveva deciso di farli nascere a Londra, nella speranza di trovare cure più specialistiche. Dopo la nascita i bimbi sono stati riportati a Cork, dove sono stati “preparati” per l'operazione. L'ospedale di Great Ormond Street di Londra è il più importante centro europeo per questo tipo di casi.

GUARDA ANCHE:

Incinta, i bambini cancepiti a due settimane di distanza
Spagna, partorì a 67 anni: muore mamma-record

Leggi tutto