Thailandia, è stato di emergenza. Politici in fuga

1' di lettura

A Bangkok continua la protesta contro il primo ministro Vejjajiva. Una parte dei manifestanti ha assediato il Parlamento. I deputati evacuati in elicottero. FOTO E VIDEO

Le "camicie rosse" dell'opposizione thailandese, guidate dal loro leader Arisman Pongruangrong, hanno fatto irruzione nel parlamento di Bangkok utilizzando un camion per sfondare il cancello di ingresso. "Centinaia di loro sono dentro il complesso" ha detto Pitoon Pumhiran, segretario generale della Camera, "hanno usato un camion per buttar giù il cancello, ma fino ad ora non ci sono stati altri atti di violenza". Circa 150 agenti di polizia sono stati posti a guardia del Parlamento dopo le proteste dei sostenitori del leader dell'opposizione, Thaksin Shinawatra, che chiedono nuove elezioni subito. Sul tetto, è atterrato un elicottero Blackhawk con alcuni militari a bordo. Ministri e deputati sono saliti a bordo e sono stati evacuati. Altri parlamentari sono fuggiti a piedi. Il governo è corso ai ripari dichiarando lo stato d'emergenza a Bangkok e nelle provincie limitrofe.

Guarda anche:
Le foto dell'assalto al Parlamento
Tensione in Thailandia, camicie rosse contro il governo
La protesta nel sangue delle camicie rosse

Leggi tutto