Iraq, soldati Usa uccidono dei civili per errore: il video

1' di lettura

Filmato shock diffuso dal sito Wikileaks, che documenta la strage di 11 persone: da un elicottero statunitense Apache, l'equipaggio scambia per lanciarazzi il teleobiettivo d'un reporter della Reuters. GUARDA LE IMMAGINI

Il sito Wikileaks ha diffuso un video del Pentagono, che documenta la stragedi 11 civili compiuta, il 12 luglio 2007, da parte dell'equipaggio di un elicottero statunitense Apache. Teatro della carneficina un sobborgo a sud-est di Baghdad. Scambiato per lanciarazzi il teleobiettivo d'un reporter della Reuters, l'equipaggio dell'Apache aveva aperto il fuoco. Tra le vittime lo stesso reporter Namir Noor Eldeen, il suo autista Said Chmag e due bambini.

Nelle immagini si vede partire la prima raffica di proiettili contro un gruppo di civili che stava camminando per strada; quindi le altre scariche contro l'autista d'un furgone, fermatosi a soccorrere alcuni dei feriti.

Oltre alle immagini la scioccante registrazione delle frasi concitate dei militari statunitensi. Dopo il primo attacco uno dei piloti esclama: "Guardate quei bastardi morti!". Quando l'iracheno, che ha nel suo furgone due bambini, tenta di prestare soccorso a feriti, si sente un militare gridare: "Forza, lasciateci sparare". Dopo essere emerso che nell'attacco erano rimasti feriti anche i due bambini del furgone, un altro soldato esclama "E' colpa sua. Non doveva portare i bambini nella battaglia".

Guarda anche:
Ancora civili uccisi per errore in Aghanistan
Attentato in Afghanistan: strage di civili
Afghanistan, uccisi altri civili per errore

Leggi tutto