Offensiva terrorista in Russia, due bombe su un treno merci

1' di lettura

E’ in piena ripresa l’offensiva dei terroristi caucasici contro i simboli dell’autorità russe. Dopo le bombe nella metro di Mosca dello scorso 29 marzo, oggi due bombe hanno fatto deragliare un treno merci in Daghestan, senza fare vittime


GUARDA LA FOTOGALLERY

Due bombe sono esplose oggi nella provincia del Daghestan, in Russia, facendo deragliare un treno merci, in un attacco che secondo fonti della sicurezza è legato agli attentati suicidi a Mosca e nella regione verificatisi nei giorni scorsi.
    
Lo ha riferito l'agenzia di stampa Ria. Le esplosioni - avvenute prima dell'alba sulla linea che porta da Mosca all'ex-repubblica sovietica dell'Azerbaijan - hanno provocato il deragliamento di nove vagoni di un treno che trasportava materiale da costruzione.
    
"I primi dati mostrano che questa esplosione è la continuazione dell'attacco terroristico dei combattenti del nord Caucaso, iniziato il 29 marzo", ha detto una fonte del servizio di sicurezza russo, citata dall'agenzia Ria, riferendosi alla data degli attentati di Mosca, in cui sono morte 40 persone.
    
Il livello di sicurezza è stato incrementato mentre nella notte il presidente Dmitry Medvedev e il primo ministro Vladimir Putin hanno partecipato alla Pasqua ortodossa russa.
    
Nel novembre scorso, una bomba - che si ritiene opera dei militanti del nord Caucaso - ha ucciso 26 persone su un treno passeggeri diretto da Mosca a San Pietroburgo.

GUARDA ANCHE:

Metro Mosca, leader ribelli Caucaso rivendica attentati
Il giorno del lutto a Mosca
Terrore a Mosca, due donne kamikaze fanno strage nel metrò
Attentati in Russia: i precedenti

Leggi tutto