Usa: ergastolo per l'assassino del medico abortista

1' di lettura

Scott Roeder, l'uomo che l'anno scorso uccise il medico abortista George Tiller è stato condannato al carcere a vita. Non potrà uscire di prigione per i prossimi 50 anni, ma per molti anti abortisti è un eroe

Scott Roeder, l'uomo di 52 anni che un anno fa uccise sul sagrato di una chiesa in Kansas il medico abortista americano George Tiller, 67 anni, è stato condannato oggi al carcere a vita. Dovrà restare in carcere almeno 50 anni senza possibilità di uscire di prigione.

Al momento dell'arresto, poche ore dopo l'omicidio, Roeder ammise subito di essere l'autore del gesto. Alla polizia disse che "con Tiller in vita troppi bambini non-nati erano in pericolo". Da allora l'uomo non ha mai rinnegato il suo gesto e per alcuni gruppi 'pro life' è diventato negli Stati Uniti una sorta di eroe. In aula, prima della sentenza, Roeder ha chiesto e ottenuto di poter parlare per spiegare nel dettaglio per quale motivo lui continui a considerare legittima, in nome della vita dei bambini non nati, la sua decisione di "fermare" il ginecologo. "L'ho fermato perché dovevo farlo. Oggi senza il dottor Tiller Wichita é un posto di gran lunga più sicuro per i bambini non nati" ha detto.

Leggi tutto