Tra un tiro a canestro e l’altro Obama parla dell’Iran

1' di lettura

La CBS ha intervistato il presidente statunitense nell’insolito scenario di un campo da basket. E l’inquilino della Casa Bianca, mentre si allenava, ha affrontato lo spinoso tema del nucleare iraniano: “Dobbiamo aumentare la pressione su Teheran”

Intervista con partita a basket. Il presidente Barack Obama ha aperto un nuovo capitolo nei rapporti con i media affrontando i reporter della CBS, che l'hanno intervistato, anche sul campo di basket della Casa Bianca.
   
Prima del tiro al canestro, Obama, interrogato dai giornalisti sull'Iran, ha ribadito che intende "aumentare la pressione" su Teheran, che il paese asiatico è sempre più isolato e la comunità internazionale sempre più unita nel voler impedire all'Iran di acquisire la capacità di produrre armi nucleari.

"Come ho già detto noi non escludiamo nessuna opzione - ha detto ancora Obama parlando della strategia nei confronti dell'Iran - e continueremo ad aumentare la pressione e valutare come  rispondono".
      
Ma il presidente americano, che la notte scorsa in una lunga  conversazione telefonica ha esortato il presidente cinese Hu Jintao ad unire gli sforzi nei confronti di Teheran, ha ribadito la necessità di un'azione comune a livello internazionale. "Dobbiamo procedere con una comunità internazionale unita, questo ci mette in una posizione  molto più forte" ha affermato.
      
"Tutte le prove indicano che gli iraniani stanno cercando di  ottenere le capacità per sviluppare armi nucleari - ha aggiunto Obama - potrebbero decidere che, una volta raggiunte queste capacità, fermarsi sia la mossa politica migliore, per non incorrere in ulteriori sanzioni".

GUARDA ANCHE:

Israele, stati arabi favorevoli ad attaccare Iran
Nucleare, la Siria dice no agli Usa: "L’Iran ne ha diritto"
Iran, Frattini: "Via alle sanzioni"
Berlusconi: "Spero in forti sanzioni per l'Iran"
Nucleare iraniano, Obama: subito sanzioni

Leggi tutto