Nucleare, accordo su Start 2 tra Usa e Russia molto vicino

1' di lettura

Passi da gigante verso la ratifica del nuovo trattato sul disarmo nucleare, che sarà firmato a Praga. Intanto continua il braccio di ferro Stati Uniti-Israele. A Netanyahu Obama ha chiesto "passi per costruire la fiducia con i palestinesi"

L'accordo con Mosca sullo Start 2 "non è ancora finalizzato", ma molto vicino. A dare la notizia dell'imminente ratifica del trattato tanto Washington quanto Mosca. I due presidenti, comunque, ne parleranno faccia a faccia probabilmente già il 26 marzo, per limare gli ultimi dettagli. E' certo, invece, che la firma avverrà a Praga, forse l'8 aprile, alla vigilia del summit sul nucleare in calendario a Washington.
Lo stesso clima non si respira, invece, sul fronte Israele. Al termine d'un incontro bilaterale, definito dal portavoce del presidente degli Usa "onesto e diretto", Obama avrebbe chiesto a Netanyahu "passi per costruire un clima di fiducia con i palestinesi". Passi che, per adesso, il premier israeliano non ha annunciato.

Guarda anche:
Summit Clinton-Lavrov su disarmo nucleare
Obama: "Meno armi nucleari nella nostra strategia difensiva"
Barack Obama prepara la nuova strategia nucleare americana

Leggi tutto