Dopo la sconfitta elettorale Sarkozy affronta gli scioperi

1' di lettura

Oggi in Francia protesta contro i tagli dei posti di lavoro e i piani per la riforma delle pensioni. Si fermano i lavoratori pubblici, stop ai treni, si mobilita il mondo della scuola

FRANCIA, LA PROTESTA DEI SINDACATI

Dopo aver subito la sconfitta alle regionali, ultima prova elettorale prima delle presidenziali del 2012, il presidente francese Nicolas Sarkozy si trova oggi a fronteggiare uno sciopero generale dei lavoratori pubblici, che interesserà anche i servizi ferroviari e il mondo della scuola. Tutti i principali sindacati francesi oggi prenderanno parte a una giornata nazionale di protesta contro i tagli dei posti di lavoro e i piani per la riforma delle pensioni, che sono al centro dell'agenda di Sarkozy nella seconda metà della sua presidenza.

Guarda anche:
Sarkozy annuncia il rimpasto. Via il ministro del Lavoro
Regionali, batosta per Sarkozy. Atteso rimpasto del governo
Regionali, al primo turno sconfitta la destra di Sarkozy
Sarkozy e Carla Bruni insieme alle urne

Leggi tutto