Cina, uccide otto bambini a coltellate

1' di lettura

Autore del folle gesto un 42enne con evidenti problemi di salute mentale. A scatenare la furia omicida, stando a quanto è emerso in queste ultime ore, sarebbe stato il licenziamento dell’uomo dalla clinica in cui lavorava

Strage in una scuola elementare di Nanping, nella provincia del Fujian, nell'est della Cina. Un medico di 42 anni, Zheng Minsheng, con evidenti problemi di salute mentale, ha aggredito con un grosso coltello un gruppo di bambini uccidendone ben otto. L'uomo ha atteso davanti alla scuola, dove sono iscritti circa 2 mila alunni, l'arrivo degli studenti, quindi ha fatto irruzione nell'edificio e ha iniziato a colpire alla rinfusa tutti i bambini che trovava a portata di mano.

Leggi tutto