Ban Ki Moon: “Le sofferenze palestinesi sono inaccettabili"

1' di lettura

Il segretario delle Nazioni Unite è in visita nei territori palestinesi: “Capisco le preoccupazioni di Israele, ma la sofferenza di civili palestinesi non è accettabile”. Intanto oggi è atteso a Gerusalemme il mediatore Usa George Mitchell

Ban ki Moon è stato accolto da un piccolo gruppo di manifestanti che sventolavano bandiere palestinesi. E' la seconda visita del segretario generale dell'Onu a Gaza dall'offensiva israeliana chiamata “Piombo fuso”, lanciata il 27 dicembre del 2008.
   
"Vado a Gaza - ha detto Ban giovedì a Ramallah - per esprimere la mia solidarietà con la sorte del popolo palestinese che vive lì, e per sottolineare la necessità di mettere fine al blocco" israeliano.
   
Ban è in visita in Israele e nei territori occupati nel quadro di un giro regionale e nel momento in cui gli Stati Uniti si sforzano di rilanciare il processo di pace. Proprio oggi è atteso a Gerusalemme il mediatore americano George Mitchell.
   
Il segretario generale dell'Onu ha detto di "comprendere e condividere" le ansie di Israele nei confronti di Hamas, ma ha anche aggiunto che a suo avviso il blocco israeliano "impone sofferenze inaccettabili" alla popolazione civile. "Sono certo - ha spiegato - che il blocco può essere levato rispondendo comunque alle legittime preoccupazioni di sicurezza di Israele".

GUARDA ANCHE:

Ban Ki Moon a Israele: "Congelare la colonizzazione"
Razzo palestinese colpisce Israele, un morto
Gerusalemme, scontri tra polizia e palestinesi

 

Leggi tutto
Prossimo articolo