Obama: “La libertà in Iran passa per Internet”

1' di lettura

Nuovo messaggio del Presidente statunitense rivolto direttamente al popolo iraniano: “I vostri leader si sono ormai isolati dalla comunità internazionale. Garantiremo al popolo iraniano un accesso libero alla rete per comunicare con il mondo”

Ad un anno esatto dal primo videomessaggio per il capodanno iraniano (Nowruz) Barack Obama torna a tendere la mano a Teheran. Stavolta però, oltre a rinnovare l'offerta di dialogo diplomatico si è rivolto direttamente al popolo e non tanto al regime che lo scorso anno rifiutò la sua offerta. Dirigenti iraniani, ha sottolineato il presidente americano, che hanno deciso di "isolarsi con una politica autodistruttiva che guarda al passato". Agli iraniani Obama, facendo seguito al recente alleggerimento delle sanzioni sul web, ha promesso che potranno utilizzare internet "senza timore di censure" perché, ha detto, "garantiremo agli iraniani accesso all'informatica e alla tecnologia internet che permetterà loro di comunicare con il mondo senza paura della censura", come accadde con la rivolta dell'Onda Verde iniziata dopo la rielezione di Mahmoud Ahmadinejad lo scorso 12 giugno.
    
"Stiamo lavorando con la comunità internazionale per responsabilizzare l'Iran perché si rifiuta di vivere secondo le regole internazionali", ha detto Obama precisando che "la nostra offerta di diplomazia e dialogo resta ancora in piedi".


GUARDA ANCHE:

Nucleare, Obama: Iran provi che ha intenzioni pacifiche
G20 e nucleare, monito Usa all'Iran: nessuna opzione esclusa
Nucleare, Obama apre al dialogo con Iran e Corea del Nord

Leggi tutto
Prossimo articolo