Buone notizie dall'Afghanistan

1' di lettura

Non solo attacchi suicida, traffico di droga e diritti negati. L'afgano Abdullah Qazi ha lanciato Good Afghan News, un sito che racconta l'altro volto di Kabul. Dal nuovo ruolo delle donne ai piccoli passi per ricostruire il paese dopo la guerra

di Nicola Bruno

"Passi in avanti per il servizio sanitario". "Una grande settimana per l'educazione". "Nasce un nuovo centro per l'imprenditoria femminile". Questi titoli non provengono da un normale paese occidentale. Né da un bollettino di regime autocelebrativo. Ma dall'Afghanistan, paese impegnato in una delicata fase di ricostruzione dopo anni di conflitto.

Mettete da parte per un attimo gli articoli che trovate ogni giorno sulla stampa occidentale (attacchi suicida, traffico di droga, violenze sulle donne). E date invece un'occhiata a "Good Afghan News" , testata online che racconta solo il volto migliore del paese. Quello che, tra un nuovo ospedale e un clima più permissivo per le donne, lotta ogni giorno per tornare alla normalità.

L'idea di Good Afghan News è di Abdullah Qazi, un afghano esule negli Stati Uniti che non ne poteva più di leggere sui quotidiani a stelle e strisce solo cattive notizie sul proprio paese d'origine. "A volte si può trovare qualche buona notizia. Ma non ottengono mai l'attenzione che meritano perché lo stesso giornale magari pubblica tre o quattro articoli che dicono quante cose brutte succedono in Afghanistan", ha spiegato il fondatore al Daily Telegraph.

Qazi è consapevole che il paese è molto lontano dalla normalità e che bisogna fare ancora molto lavoro. "Ma, ad esempio, nel campo dei diritti delle donne, oggi c'è maggiore libertà. Non sono più costrette dalla legge a coprirsi il volto o a restare chiuse a casa. Possono lavorare e hanno anche l'opportunità di gestire un ufficio e giocare un ruolo nell'amministrazione pubblica".

Anche sul fronte dell'educazione si respira tutt'altra aria. L'apertura di una nuova scuola diventa l'occasione per ricordare ai lettori che ora tante ragazze ("la più alta percentuale nella storia dell'Afghanistan") riescono ad avere un percorso formativo. Stesso discorso per la salute: decine di nuovi ospedali stanno comparendo in tutto il paese permettendo "a più bambini di avere accesso ai farmaci e i vaccini che ci permetteranno di sconfiggere malattie gravi come la poliomielite". E i passi in avanti sono notevoli anche sul fronte dell'alimentazione , della lotta al traffico di droga e dei diritti umani.

Quando si arriva allo sport, non mancano gli slanci di patriottismo da parte dei redattori di Good AfghanNews. La qualificazione della nazionale di basket ai South Asians Games si merita titoli strillati: "E' un giorno fantastico per il paese". E così pure le sette medaglie vinte da un boxeur al Campionato asiatico di Kickboxing.

Certo, l'obiettività non è il punto forte di Good Afghan News: non troverete mai una cattiva notizia. Ma si tratta comunque di un salutare contraltare informativo, soprattutto per noi occidentali convinti che l'Afghanistan sia solo povertà e guerriglia quotidiana.


Vita in Afganistan, i video dalla Rete
Una nuova fabbrica in cui lavorano le donne vedove dei soldati afghani
Un nuovo villaggio raggiunto dall'elettricità
Celebrazioni per la festa delle donne

Guarda anche:
I fan di Reza Deghati su Facebook
La normalità afghana nel vortice della guerra: LE FOTO
Afghanistan, l'album fotografico

Leggi tutto