Inghilterra, clinica della fertilità mette in palio ovuli

1' di lettura

Offerta choc di una struttura di Londra specializzata in inseminazioni artificiali. Chi vincerà la lotteria potrà scegliere la razza, il sesso, il colore degli occhi del nascituro

Il Sunday Times riporta la notizia, che pare stia facendo molto discutere, secondo cui una clinica di Londra ha deciso di mettere all'asta degli ovuli provenienti da donatrici americane. L'asta, che si svolge come un vero e proprio concorso per il quale la vincitrice sarà proclamata mercoledì 17 marzo, é stato ideato dal Bridge Center di Londra e il Genetics and IVF Institute di Fairfax, in Virginia, allo scopo di permettera alle donne over quaranta di restare incinte grazie ad ovuli giovani. Le donatrici sono americane, hanno un'età compresa tra i 19 e i 32 anni, frequentano l'università, non sono fumatrici nè in sovrappeso. Il trattamento verrà effettuato in America in modo da non violare la legge britannica relativa all'inseminazione in vitro e pare, secondo il Times, che le ragazze donatrici potranno guadagnare fino a 10.000 dollari con questa attività.

Guarda anche:
Fecondazione, la Consulta boccia la legge 40

Leggi tutto