Frattini: bisogna tutelare la comunità cristiana in Iraq

1' di lettura

Il titolare della Farnesina interviene a SKY TG24 il giorno dopo le elezioni nel Paese arabo. E dice: “C’è una terribile necessità di stabilità. E’ necessario che sciiti e sunniti lavorino insieme”. Conclude con l’appello a favore dei cristiani

Dopo il voto di ieri in Iraq, il  ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, sottolinea la  necessità che emerga "un vincitore e una coalizione che possa  governare per quattro anni". "L'Iraq ha terribilmente bisogno di  stabilità, di riconciliazione tra i vari gruppi, tra sunniti e sciiti che devono continuare a lavorare insieme", ha dichiarato Frattini a Sky Tg24. "Mi permetto di dire che c'è uno straordinario bisogno che la minoranza cristiana sia tutelata e continui a essere sempre tutelata: per tutto questo ci vuole un vincitore e ci vuole uno sconfitto, come è nelle regole di tutte le democrazie", ha concluso  il titolare della Farnesina.



GUARDA ANCHE:

Iraq, il terrore non spaventa la democrazia
Iraq, vigilia elettorale tra attentati minacce e speranze
Il ritorno i Iraq di Giuliana Sgrena

Leggi tutto