California, studenti in piazza contro i tagli

1' di lettura

Migliaia in piazza per protestare contro la riforma che prevede l'aumento delle tasse, la riduzione delle classi e dei docenti nelle superiori. Arrestate 150 persone che avevano bloccato un'autostrada

Centinaia di studenti universitari e delle cuole superiori sono scesi in piazza in California per protestare contro i tagli previsti all’istruzione i tagli ai finanziamenti e gli aumenti delle rette, nello Stato ormai da quasi due anni sull’orlo della bancarotta. Ai cortei, organizzati da sindacati e organizzazioni studentesche, hanno partecipato anche moltissimi genitori per protestare contro l’aumento delle tasse a carico degli studenti, la riduzione delle classi e dei docenti. La polizia ha arrestato 150 studenti che hanno bloccato un’autostrada della cittadina della Baia di San Francisco mentre circa un migliaio di persone sono salite oggi sui pullman diretti verso la capitale, Sacramento, per partecipare alla marcia verso il Campidoglio Statale. Manifestazioni, scioperi ed altre forme di protesta si sono registrate in un tutte le principali città, ma il centro della protesta è stata l’università di Berkley.

Guarda anche:
Scuola, corteo a Roma: scontri tra studenti e polizia
Scontri al corteo per la scuola

Leggi tutto