Medioriente, scontri tra soldati israeliani e palestinesi

1' di lettura

A Hebron pietre e bottiglie contro i militari di Tel Aviv. I disordini sono scoppiati dopo la decisone di Netanyahu di aggiungere un santuario conteso alla lista dei siti che sono patrimonio nazionale

Una folla di giovani palestinesi ha colpito a Hebron con pietre e bottiglie vuote i soldati israeliani, che stavano lanciando gas lacrimogeni e granate stordenti. Si tratta delle violenze più gravi da alcuni mesi a questa parte nella città della Cisgiordania. I disordini odierni sono scoppiati all'indomani della decisione del primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, di aggiungere un santuario conteso di Hebron alla lista israeliana dei siti che rappresentano un patrimonio nazionale.

In Palestina protesta in stile Avatar. LA FOTOGALLERY

Leggi tutto