Terrorista afghano: volevo colpire metro di New York

1' di lettura

Najibullah Zazi, è accusato di avere progettato attentati negli Stati Uniti. Si è dichiarato colpevole in tribunale. Il sospetto terrorista ha confessato di esser stato addestrato da Al Qaeda in Waziristan

Voleva colpire la metro di New York, Zazi, il giovane di origine afghana accusato di avere progettato attentati nella Grande Mela. Zazi si e' dichiarato colpevole in un tribunale di Brooklyn di 3 capi di accusa: 'complotto per l'uso di armi di distruzione di massa','cospirazione per uccidere in un Paese straniero' e 'appoggio materiale ad al Qaida'.Ha detto che era pronto a cercare il martirio nell'attacco contro la metropolitana, confessando di esser stato addestrato da al Qaeda.

Guarda anche:
Spara al grido di "Allah è grande": 13 morti in Texas
Al Qaeda minaccia gli Usa

Leggi tutto