Germania, assalto a una scuola. Ucciso un insegnante

Un poliziotto in tenuta antisomossa davanti alla scuola di Ludwigshafen
1' di lettura

Un ragazzo di 23 anni irrompe in un istituto professionale a Ludwigshafen, nella Germania sud occidentale, e attacca tre persone, uccidendone una. L’aggressore è già stato fermato dalla polizia.

Un insegnate di un istituto tecnico di Ludwigshafen, nel Renanio Palatinato nella Germania sud occidentale, è stato ucciso questa mattina in seguito all’attacco  di un ragazzo di 23 anni. L’aggressore sarebbe entrato nell’edificio scolastico, attaccando almeno tre diverse persone, uccidendone una. L’edificio è stato fatto subito evacuare e il ragazzo è stato fermato dalla Polizia.

Secondo le prime indiscrezioni l’aggressione sarebbe stata fatta con un coltello. Secondo l’edizione online di Der Spiegel la polizia ritiene si tratti di un aggressore singolo, anche se sono ancora in corso verifiche per accertare se si tratti di un ex studente.  La scuola tecnica professionale 2, questo il nome ufficiale dell’istituto, ospita oltre 3200 studenti e 130 insegnati. Le materie insegnate vanno dal disegno tecnico fino alle materie alberghiere.

Negli ultimi anni si sono verificati diversi attacchi alle scuole in Germania. Lo scorso marzo un ragazzo di 17 anni ha ucciso 15 persone prima di togliersi la vita in una scuola vicino Stoccarda. Il 20 novembre del 2006, invece, a Emsdetten, nella Renania settentrionale, uno studente di 18 anni entrò nella sua scuola sparando a caso e uccidendo 5 persone. A quest’ultimo caso il drammaturgo svedese Lars Noren ha dedicato il monologo 20 novembre.
 

Leggi tutto