Eutanasia, presentatore BBC: ho ucciso il mio partner

1' di lettura

La rivelazione choc di Gosling, anchor della tv britannica: confessa in diretta di aver ucciso anni fa il proprio partner, malato terminale di Aid, soffocandolo con un cuscino in un letto d'ospedale

Ray Gosling, un presentatore della Bbc ha confessato durante una trasmissione di aver ucciso anni fa il proprio partner, che era malato terminale di Aids, soffocandolo con un cuscino in un letto d'ospedale.

Gosling, 70 anni, durante il programma Inside Out, trasmesso ieri sera dalla BBC nelle East Midlands (Inghilterra), ha raccontato come si fosse messo d'accordo con il suo compagno per mettere fine alla vita di quest'ultimo, se la sofferenza fosse diventata intollerabile.

"Era in ospedale, con dolori terribili", e quel giorno un medico aveva detti che non c'era più nulla da fare, "così  ho preso un cuscino e l'ho soffocato, finché è morto", ha raccontato l'anziano presentatore.

La polizia del Nottinghamshire ha immediatamente avviato un'indagine, affermando che fino alla confessione in tv non aveva idea dell'intera vicenda. Intervistato stamattina da Radio 4 della Bbc, Gosling ha detto di non essere preoccupato dall'indagine della polizia o delle conseguenze: "Non mi preoccupo. Ho fatto quel che ho fatto mosso dal cuore. Se c'è un paradiso, mi guarderà e sarà fiero di me".

Il presentatore ha detto che i fatti risalgono "ai primi anni dell'aids" e di aver scelto di confessare quella morte perché il programma parlava della morte e venivano intervistate altre persone che avevano affrontato lo stesso dilemma. Ha cosi' creato all'interno di Inside Out un mini-programma di 12 minuti (intitolato Gosling riflette sulla mortalita'), in cui, passeggiando in un cimitero, dice: "Forse è il momento di raccontare cosa ho fatto anni fa. Ho ucciso qualcuno".

Leggi anche:


Ravasin, malato di Sla: no all'alimentazione artificiale. L'inchiesta di Vanguard

Eutanasia, tutte le notizie

Leggi tutto