Nucleare, Ahmadinejad: via a produzione di uranio arricchito

1' di lettura

Lo ha dichiarato alla tv di Stato il presidente iraniano, che solo lo scorso martedì si era detto pronto ad arrivare a un accordo con la comunità internazionale per ricevere dall’estero il combustibile

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha dato disposizione all'Organizzazione nazionale per l'energia atomica di avviare la produzione di uranio arricchito al 20%. Lo riferisce la televisione di Stato.

Solo martedì scorso lo stesso Ahmadinejad aveva detto che l'Iran era pronto ad arrivare a un accordo con la comunità internazionale per ricevere dall'estero il combustibile a base di uranio arricchito al 20%, di cui ha bisogno per alimentare un reattore con finalità mediche, consegnando parte del suo uranio arricchito al 3,5%. E venerdì il ministro degli Esteri Manuchehr Mottaki aveva affermato di essere convinto che un'intesa fosse vicina.

Ieri, però, dopo avere incontrato Mottaki a Monaco, il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Yukiya Amano, ha dichiarato che Teheran non gli ha presentato alcuna nuova proposta per arrivare ad un accordo. Sempre ieri, il presidente del Parlamento iraniano ed ex capo negoziatore sul nucleare, Ali Larijani, ha definito "un imbroglio" l'offerta della comunità internazionale per lo scambio di uranio.

Guarda anche:
Nucleare Iran, Stati Uniti sulla strada delle sanzioni

Leggi tutto