Brasile, una bambina regina del Carnevale. Ma è polemica.

1' di lettura

I genitori vorrebbero farla sfilare nel Sambodromo, ma le associazioni a difesa dei minori protestano. Il caso è ora nelle mani di un giudice.

E' polemica in Brasile sulla scelta di una bambina di sette anni eletta "regina" di una delle più importanti scuole di samba del carnevale di Rio de Janeiro. Le organizzazioni di difesa dei diritti dei bambini hanno protestato contro la decisione, che però è stata difesa proprio dai familiari della piccola Julia Lira. Il padre sostiene sostiene che la piccola è nata ballerina e ha la danza nel sangue. La querelle è finita nelle mani di un giudice, che dovrà decidere se Julia potra sfilare nel mitico Sambodromo di Rio de Janeiro e guidare la prestigiosa "Viradouro samba group".

Il ruolo di madrina in una scuola di samba è il più ambito ma è di solito affidato a donne dagli atteggiamenti sensuali, quasi sempre "ritoccate" e vestite con abiti succinti. Particolari, soprattutto quelle della chirurgia plastica ostentata alle sfilate, che in passato ha già creato numerose polemiche intorno al carnevale. Per non parlare delle ballerine che vi hanno partecipato spesso completamente nude nonostante i divieti. Per il Consiglio dello Stato di Rio per la difesa dei bambini la scelta di Julia "non fa altro che alimentare il trattamento dei bambini come oggetti sessuali nella società brasiliana".

Leggi tutto