Aiutare Haiti videogiocando

1' di lettura

La beneficenza sbarca anche nei videogame. I giochi online Farmville, Hello Kitty Online e EverQuest hanno raccolto migliaia di dollari invitando gli utenti a convertire le loro monete virtuali in aiuti reali per i terremotati

VAI ALLO SPECIALE

L'ALBUM FOTOGRAFICO DELLA TRAGEDIA


TESTIMONIANZE DALL'INFERNO
. Ascolta le voci dei sopravvissuti

di Floriana Ferrando

Non solo Sms e raccolte fondi online. La solidarietà per Haiti diventa 2.0 e sbarca nei videogiochi. Per trasformare l’offerta di aiuto in un gesto divertente. Ma soprattutto per sensibilizzare gli utenti che non penserebbero mai di fare una donazione.

Nelle ultime settimane, i più famosi giochi online si sono dotati di applicazioni specifiche per permettere ai giocatori di donare soldi. Non digitali, ma banconote a tutti gli effetti. L’idea non è nuova per Farmville su Facebook. Il celebre gioco prodotto da Zynga già nei mesi scorsi aveva raccolto più di un milione di dollari in poche settimane grazie alla campagna "Sweet Seeds for Haiti". Dopo il terremoto, i giocatori aspiranti contadini hanno trovato nel market di Farmville un nuovo seme, quello del mais bianco. Questa volta i gettoni virtuali usati per l’acquisto del prodotto si sono tradotti in vero denaro. In quattro giorni sono stati raccolti più di 900 mila dollari, una cifra da record.

Lo scopo del gioco è coltivare un campo seminando diversi tipi di piante per poi vendere i frutti, arricchirsi ed espandere i propri terreni. Ogni volta che viene lanciato un nuovo seme scatta la corsa a chi se lo accaparra per primo. Un ottimo modo per spingere verso una donazione anche i giocatori meno sensibili al problema umanitario.

La raccolta fondi non finisce qui. Il meccanismo è sempre lo stesso: per chi gioca a Mafia Wars è stato messo in vendita nel mercato virtuale un nuovo tamburo haitiano, mentre in Zynga Poker è stato dedicato all'iniziativa un pacchetto speciale di chip. Destinazione, il Programma Alimentare Mondiale, gruppo di emergenza per distribuire cibo e altri aiuti alle migliaia di persone di Haiti colpite dal devastante terremoto.

E ancora, la Sony Online Entertainment ha raccolto in soli tre giorni 25 mila dollari grazie ai videogame Everquest, Everquest II.

Strada diversa quella seguita da Bungie, produttore di Halo 3 e Halo 3: ODST. Per due giorni il produttore ha regalato dieci centesimi per ogni utente collegato al gioco che ha pubblicato sul proprio profilo l’immagine di un cuore, simbolo di solidarietà per eccellenza. Mentre PopCap (http://www.popcap.com/) ha devoluto l’intero incasso di una giornata del suo store online.

Chi ha doti culinarie ha invece scelto Hello Kitty Online e la sua iniziativa "Food For Friends 2", dove è bastato offrire un buon spuntino fatto in casa. Il cibo virtuale si è tradotto in donazioni reali a Medici Senza Frontiere.

Leggi anche:

Un aiuto per la popolazione colpita dal sisma

Haiti, solidarietà dal web. Ma attenzione ai bluff


Leggi tutto