Iran, altri 9 impiccati. Moussavi: c'è ancora la dittatura

1' di lettura

Il leader dell'opposizione: la rivoluzione islamica ha fallito, si rischia di tornare al dispotismo dei tempi dello scià. L'"Onda verde" pronta a tornare in piazza

La rivoluzione iraniana ha fallito e ora il regime iraniano "mostra le radici della tirannia e della dittatura" che segnò l'epoca dello scià. E' il duro giudizio del leader dell'opposizione, Mir Hossein Moussavi nei giorni del 31mo anniversario del ritorno dell'ayatollah Khomeini dall'esilio. L'ex premier, un tempo considerato un pilastro della rivoluzione islamica, ha accusato l'Iran di oggi di mostrare una "disposizione alla tirannia". "Non c'è dittatura peggiore di quella in nome della religione" ha scritto Moussavi sul suo sito Kaleme.org, "la più evidente manifestazione di un atteggiamento tirannico sono i ripetuti abusi del parlamento e del potere giudiziario, in cui abbiamo completamente perso speranza". "Reprimere i media, riempire le prigioni e uccidere brutalmente persone che pacificamente chiedono il rispetto dei propri diritti dimostra che le radici della tirannia e della dittatura sono rimaste intatte dall'epoca della monarchia. Non credo che la rivoluzione abbia raggiunto i suoi obiettivi", ha aggiunto.

Ieri sono iniziate le manifestazioni per l'anniversario del rientro di Khomeini. Le celebrazioni raggiungeranno il culmine l'11 febbraio, giorno della caduta dello scià. L’”Onda verde” è pronta per tornare in piazza a protestare e potrebbero esserci nuovi giorni macchiati di sangue per l’Iran. I Guardiani della rivoluzione di Ahmadinejad non tollerano il dissenso e non si fanno scrupoli a colpire chi critica il regime. L’ennesima dimostrazione è arrivata oggi: altre nove persone processate per le manifestazioni di protesta saranno impiccate, dopo le due giustiziate il 28 gennaio.

Leggi anche:
Iran, "no a funerali per Neda". Ma la protesta continua
Iran, spari sulla folla - La videogallery
Iran, è rivolta: decine di morti
Scontri in Iran, Shirin Ebadi parla a SKY TG24
Proteste Iran, Makhmalbaf: "E' una nuova rivoluzione"
Ebadi: gli arresti sono fatti per spaventare la gente
L'Iran seguito dalla Rete

Leggi tutto