Shoah, la provocazione dell'Iran: Israele sarà distrutto

1' di lettura

Nel Giorno della memoria la Guida Suprema Khamenei minaccia lo stato ebraico: "Verrà il giorno in cui le nazioni della regione mediorientale assisteranno alla distruzione del regime sionista"

Nel Giorno della Memoria, che nel mondo segna il ricordo dell’Olocausto, la Guida Suprema dell’Iran ha di nuovo invocato la scomparsa di Israele. L'Ayatollah Ali Khamenei, ha fiducia che un giorno assisterà alla distruzione dell'''arcinemico'' Israele. Lo scrive il sito web del leader iraniano, spiegando che la dichiarazione è stata fatta nel corso di un incontro fra Khamenei e il presidente della Mauritania, Mohammed Ould Abdel Aziz. ''Sicuramente verrà il giorno in cui le nazioni della regione assisteranno alla distruzione del regime sionista. Quando ciò avverrà dipenderà da come i Paesi islamici affronteranno la questione'', ha detto Khamenei ad Aziz, che e' arrivato in visita a Teheran lunedi'. ''Il regime sionista, continuando a fare pressioni, blocchi e commettendo genocidi, vuole cancellare la Palestina, ma non avra' successo'', ha aggiunto.


Ascolta l'intervento del presidente della Camera Fini nel Giorno della memoria



Leggi anche:
Giorno della memoria 2010, le iniziative per non dimenticare
"A giusta distanza": come ricordare la Shoah?
"Caro diario": le pagine inedite di una vittima della Shoah
Giorgio Perlasca, "un italiano scomodo"
Tzigani, una storia rom per il giorno della memoria
Binario 21, il libro di Moni Ovadia con il contributo di Liliana Segre

Leggi tutto