Libano, sul confine che non ha dimenticato la guerra

1' di lettura

A tre anni e mezzo del conflitto con Hezbollah la pace tra Israele e il paese dei cedri non è ancora stata firmata. Scade il mandato del generale Graziano alla guida della missione Onu ma gli italiani restano con gli uomini di Unifil

A fine gennaio l'italiano Claudio Graziano, comandante dell'Unifil 2, le forze Onu schierate nel Sud del Libano, passerà il testimone al collega spagnolo, Alberto Asarta Cuevas. Dopo la cessazione delle ostilità tra Israele e Libano.  Ma a tre anni e mezzo dalla guerra del 2006 con Hezbollah la pace tra Isralele e Libano non è ancora stata firmata. Sopite le ostilità con lo Stato ebraico, resta ancora il nodo di un cessate il fuoco definitivo.

Unifil (United Nations Interim Force in Lebanon) ovvero Forza di Interposizione in Libano delle Nazioni Unite. Fu creata con le risoluzioni 425 e 426 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite il 19 marzo 1978.

Guarda anche:

Fini in Libano: "Senza di voi la pace sarebbe lontana"
Libano, preparavano attentati contro Unifil: 10 arresti
Libano, sassi contro truppe Unifil: feriti 3 italiani

 

 

 

Leggi tutto