Haiti, il terremoto moltiplica i viaggi della speranza

1' di lettura

Sono migliaia i profughi che cercano di lasciare l'isola clandestinamente per raggiungere la Repubblica domenicana. Dai porticcioli partono a ripetizione barconi diretti oltre confine. Alcuni hanno pagato 100 dollari per un viaggio dall'esito incerto

VAI ALLO SPECIALE

L'ALBUM FOTOGRAFICO DELLA TRAGEDIA


TESTIMONIANZE DALL'INFERNO
. Ascolta le voci dei sopravvissuti

Il terremoto che ha colpito Haiti sta accentuando il fenomeno dell'emigrazione clandestina verso la Repubblica domenicana. La traversata dura 4 o 5 ore. Sui barconi pescatori e commercianti, gente che ha un lasciapassare per scaricare nel Paese vicino la loro merce. Tra loro, però, ci sono anche quelli che per fare questo viaggio dall'esito incerto hanno pagato 100 dollari e non torneranno indietro. L'alternativa è sperare in un permesso regolare per l'espatrio sempre più duro da ottenere.

Guarda anche:
Caos aiuti ad Haiti, duello tra la Clinton e Bertolaso
Scontri per il cibo, i caschi blu usano i lacrimogeni
Castro, i marines occupano l'isola
Salvo dopo 11 giorni. Il video del salvataggio di un 24enne
Haiti, l'isola dei bimbi schiavi

Leggi tutto