Haiti, salvo dopo undici giorni. Il video del salvataggio

1' di lettura

Un ragazzo di 24 anni estratto vivo dalle macerie di un albergo. Ancora difficoltà per la distribuzione di acqua e cibo a Port au Prince: l'Onu ha sparato colpi d'avvertimento e lanciato gas lacrimogeni

VAI ALLO SPECIALE

L'ALBUM FOTOGRAFICO DELLA TRAGEDIA


TESTIMONIANZE DALL'INFERNO
. Ascolta le voci dei sopravvissuti

Potrebbero esserci altre cinque persone vive sotto le macerie dell'albergo di Port au Prince, da dove è stato salvato un altro superstite del terremoto di 12 giorni fa: un ragazzo di 24 anni.

L'ultimo bilancio del terremoto parla di 150.000 morti. E a Port au Prince ci sono ancora difficoltà per la distribuzione di acqua e cibo: l'Onu ha sparato colpi d'avvertimento e lanciato gas lacrimogeni per riportare la calma durante una distribuzione di aiuti.

E' intanto arrivato il bilancio della maratona televisiva di solidarietà organizzata dalle star: sono stati raccolti 58 milioni di dollari.

Fidel Castro ha criticato l'intervento Usa ad Haiti. Il presidente cubano ha anche deplorato il silenzio dell'Onu su quella che definisce l"'occupazione" americana.

Guarda anche:

Scontri per il cibo, i caschi blu usano i lacrimogeni
Haiti, interrotte le ricerche e scatta l'allarme minori
Haiti, il governo italiano verso corsia preferenziale adozioni
Haiti, l'isola dei bimbi schiavi
Haiti, Bertolaso: manca coordinamento negli aiuti

Leggi tutto