Haiti, gli sfollati sono mezzo milione

1' di lettura

L'Onu ammette che forse il bilancio complessivo delle vittime non si saprà mai. Il capo della Protezione civile Guido Bertolaso coordina gli aiuti sul posto. E la terra continua a tremare

VAI ALLO SPECIALE

L'ALBUM FOTOGRAFICO DELLA TRAGEDIA


TESTIMONIANZE DALL'INFERNO
. Ascolta le voci dei sopravvissuti

La terra continua a tremare ad Haiti, dove ieri uno sciame sismico ha fatto ripiombare nel panico al popolazione. A nove giorni dal terremoto si scava ancora alla ricerca di sopravvissuti, ma con scarse speranze.

Sono mezzo milione gli sfollati e l'Onu ammette che forse il bilancio complessivo delle vittime non si saprà mai, ma intanto sono mezzo milione gli sfollati.

Oggi nel Paese caraibico è anche il giorno del capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, chiamato a coordinare gli aiuti sul posto. Il suo compito, affidatogli dal presidente del Consiglio, è quello di di "valutare la situazione e pianificare le attività necessarie, cosi' da garantire una gestione efficace e coordinata degli aiuti italiani, in favore della popolazione colpita dal terremoto".
Sul luogo, sottolinea la Protezione civile, è già al lavoro "un advance team italiano, partito il giorno dopo il terremoto ed e' stato montato un ospedale da campo, operante nella zona di Petionne Ville".

Stasera mobilitazione di star americane per raccogliere aiuti per Haiti, con il telethon "Hope for Haiti Now" trasmesso da tutte le reti Usa e da MTV in tutto il mondo. Presenta George Clooney, partecipano fra gli altri Bono, Madonna, Justin Timberlake e Beyoncé.

Guarda anche:

Haiti, si moltiplicano le richieste di volontariato
Nel paese caraibico si combatte per il cibo
Il video amatoriale girato in un orfanotrofio
Terremoto Haiti, i video amatoriali finiscono in rete

Leggi tutto