Haiti, tra speranze e caos

1' di lettura

Nuova forte scossa di terremoto. Dopo il sisma gli sfollati sono mezzo milione. A Port au Prince trovata un'altra bambina viva sotto le macerie. Bertolaso inviato sull'isola per coordinare gli aiuti in arrivo dall'Italia

VAI ALLO SPECIALE

L'ALBUM FOTOGRAFICO DELLA TRAGEDIA


TESTIMONIANZE DALL'INFERNO
. Ascolta le voci dei sopravvissuti

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 4,9 ha fatto tremare Haiti alle 11,45 locali, le 17,45 ora italiana. L'epicentro del sisma e' stato localizzato 49 chilometri a ovest della capitale Port-au-Prince e a una profondita' di appena 10 chilometri.

Sono circa 500.000 gli sfollati a Port-au-Prince al momento nei 447 accampamenti di fortuna sorti nella capitale. Lo rende noto l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), che aveva ieri riferito di circa 370.000 terremotati in 300 accampamenti. Quasi 400.000 persone rimaste senza tetto a Port au Prince, che conta circa un milione di abitanti: sono confluite negli oltre 300 accampamenti improvvisati nella capitale dove le condizioni igieniche sono disastrose. Intanto, la Banca Mondiale ha sospeso per 5 anni il pagamento del debito di Haiti, che ammonta a circa 38 milioni di dollari e sta lavorando per la cancellazione.

Guarda anche:

Haiti, si moltiplicano le richieste di volontariato
Nuova scossa di terremoto ad Haiti
Nel paese caraibico si combatte per il cibo
Il video amatoriale girato in un orfanotrofio
Terremoto Haiti, i video amatoriali finiscono in rete

Leggi tutto