Storie a lieto fine dall'inferno haitiano

1' di lettura

Si continua a scavare a mani nude fra le macerie. E da Haiti arrivano anche storie positive, di persone che ce l'hanno fatta a sopravvivere senza acqua e cibo per oltre 70 ore. Fra queste, un'infermiera e una bimba di 16 mesi

Macerie, polvere, cumuli di pietre. Ma all'improvviso si sente una voce provenire da sotto la terra C'è gente che grida dall'alto di questo cumulo di detriti. C'è gente che cerca di attirare l'attenzione. Tutto si ferma. militari, squadre di soccorso restano in attesa. Da questo buco proviene una voce, si c'è qualcuno ancora vivo qui sotto. eccolo un volto che quasi accenna ad un sorriso, sa di avercela fatta, ora che l'hanno sentita. E' un'infermiera rimasta sepolta viva per quasi 70 ore. E' anche incinta. Un doppio miracolo, avvenuto per lei e il suo bambino che hanno visto la luce.

Leggi tutto