Google, attacco hacker cinesi

1' di lettura

Nel braccio di ferro tra Pechino e il motore di ricerca si inserisce internet Explorer. E' stata una falla nel sistema di sicurezza del browser di microsoft a consentire agli hacker asiatici di attaccare il gruppo americano

Colpo di scena nel braccio di ferro tra Cina e Google con la scoperta che è stato una buco nella sicurezza di internet explorer a permettere l'attacco informatico, denunciato martedì scorso dal gruppo americano. E' stata proprio microsoft ad ammetterlo senza scomporsi, ma resta il sospetto che tutto sia potuto accadere senza che Pechino ne fosse a conoscenza. E così è il problema libertà a essere ancora in discussione. In Cina, infatti, gli utenti del web sono quasi 400 milioni e un blogger ha detto che "il caso google ha a che fare con la libertà, perchè proprio Google ci ha fatto capire cosa significa". E questo spiega perché davanti alla sede cinese della compagnia c'è chi continua a lasciare  mazzi di fiori.

Leggi tutto