Iran, arrestati stranieri per gli scontri in piazza

1' di lettura

I fermi effettuati durante le proteste del 27 dicembre. Salta la visita dei parlamentari europei a Teheran, mentre la Farnesina conferma la non presenza di italiani tra le persone ammanettate

Il governo iraniano ha annunciato di aver effettuati "arresti di stranieri" nel corso degli scontri di piazza del 27 dicembre. Nel corso delle manifestazioni tenutesi a Teheran e Tabriz in occasione delle celebrazioni religiose dell'Ashura, secondo gli oppositori, gli agenti hanno aperto il fuoco e la tv di Stato ha ammesso la presenza di "molte vittime". L'Europarlamento di Strasburgo ha deciso di bloccare una missione a Teheran. Il viaggio è stato "rinviato", ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Ramin Mehman-Parast, citato dall'agenzia Irna. Intanto la Farnesina ha confermato che non risulta, al momento, nessun cittadino italiano tra gli stranieri arrestati a Teheran il 27 dicembre scorso.

Guarda anche:

Iran, repressione e propaganda

Iran: il volto della protesta. L'album fotografico

Guarda le foto delle manifestazioni a Roma all'ambasciata iraniana 

Scontri in Iran, Shirin Ebadi parla a SKY TG24
Proteste Iran, Makhmalbaf: "E' una nuova rivoluzione"
Ebadi: gli arresti sono fatti per spaventare la gente
L'Iran seguito dalla Rete
Nuovi scontri in Iran, arrestati dissidenti politici

Scontri Iran, la condanna del mondo
Attentati nel mondio islamico per l'Ashura
Roma, esuli iraniani di fronte all'ambasciata

Leggi tutto
Prossimo articolo