L'ultimatum dell'Iran: produrremo combustibile nucleare

1' di lettura

Nuova sfida del regime degli ayatollah all'Occidente. Il ministro degli Esteri Mottaki: pronti a partire se entro fine gennaio la comunità internazionale non accetterà la controproposta al piano dell'Aiea

Teheran iniziera' a produrre combustibile nucleare se entro la fine di gennaio non verra' accettata la sua controproposta alpiano dell'Aiea. Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano, Manouchehr Mottaki. "Gli abbiamo dato un ultimatum, resta solo un mese, ovvero alla fine di gennaio". "Devono decidere di fornirci combustibile per il reattore di Teheran optando per una delle due possibilita', acquisto o scambio altrimenti l'Iran produrra' delcombustibile arricchito al 20% con i propri esperti". L'Iran ha gia' annunciatol'intenzione di costruire 10 nuovi siti di arricchimentodell'uranio.

Guarda anche:
Nucleare Iran, Clinton: non aspetteremo all'infinito
Iran, Mussavi: "Pronto a morire per il mio popolo"

Leggi tutto