Mussavi: "Pronto a morire per il mio popolo"

1' di lettura

Il leader dell'opposizione riformista in Iran si dice pronto all'estremo sacrificio per il suo popolo. Anche ieri scontri tra manifestanti e forze dell'ordine

Il leader dell'opposizione iraniana Moussavi non fa passi indietro, e dopo le violenze di questi giorni, nella mattinanata di oggi ha detto di essere pronto a morire per il suo popolo. "L'Iran è in seria crisi" ha dichiarato Mussavi. "Arrestare o uccidere Mussavi o Karrubi non calmerà la situazione - ha aggiunto - Non ho paura di morire per quello che chiede la mia gente. La legge elettorale deve essere modificata. I prigionieri politici vanno rilasciati". Negli scorsi giorni si erano rincorse voci su una sua presunta fuga da Teheran, smentite poi dallo stesso Moussavi.

GUARDA ANCHE: 

Iran: il volto della protesta. L'album fotografico

Guarda le foto delle manifestazioni a Roma all'ambasciata iraniana 

Scontri in Iran, Shirin Ebadi parla a SKY TG24
Proteste Iran, Makhmalbaf: "E' una nuova rivoluzione"
Ebadi: gli arresti sono fatti per spaventare la gente
L'Iran seguito dalla Rete
Nuovi scontri in Iran, arrestati dissidenti politici

Scontri Iran, la condanna del mondo
Attentati nel mondio islamico per l'Ashura
Roma, esuli iraniani di fronte all'ambasciata

Leggi tutto