Afghanistan, i talebani rivendicano la morte di 5 canadesi

Michelle Lang, la giornalista canadese uccisa nell'attentato di Kandahar
1' di lettura

L'attentato, nel quale è morta anche una giornalista candese, è avvenuto nella provincia di Kandahar. Intanto secondo la polizia afghana due soldati francesi sarebbero stati rapiti

I talebani hanno rivendicato l'attentato con cui ieri nella provincia afghana di Kandahar sono stati uccisi cinque canadesi, quattro militari e un giornalista. La reporter era Michelle Lang, 34  anni, inviata del quotidiano "Calgary Herald". Nello stesso attentato erano rimasti feriti altri quattro militari e un civile.

Intanto due francesi sarebbero stati rapiti nella provincia di Kapisa, in Afghanistan, insieme a due interpreti afghani. Secondo un alto funzionario della polizia locale che ha chiesto di restare anonimo, i due francesi rapiti da uomini armati sono soldati, mentre altre fonti del governatorato di Kapisa dicono che si tratta di giornalisti. Il rapimento, ha detto la fonte di polizia, è avvenuto nella tarda serata di ieri nel distretto di Tagab, non lontano da una base militare francese, nella zona di Imar Khel. La fonte si è detta convinta che dietro il rapimento ci siano i Talebani. Per ora non ci sono conferme da parte dell'Isaf, la forza Nato di cui fa parte anche il contingente francese. Finora non c'è stata alcuna rivendicazione.



Leggi anche
Afghanistan: uccisi 8 agenti della Cia

Leggi tutto