Terrorismo, un'ora di paura nel cuore di New York

1' di lettura

Un furgoncino sospetto costringe all'evacuazione della zona di Times Square e del Nasdaq. La polizia ha bloccato gli isolati tra la 42.ma e la 43.ma strada e la Broadway e la VI Avenue. Poi l'allarme è rientrato

Il traffico intorno a una delle più importanti e centrali piazze di Manhattan è stato completamente bloccato mentre le forze dell'ordine, artificieri e agenti dell'unità di emergenza della polizia di New York, effettuano controlli sul veicolo, un camioncino Dodge del 1992.

Secondo le prime testimonianze raccolte, il camioncino era parcheggiato vicino all'incrocio da diverso tempo, forse da due giorni. 
Il furgone sospetto, parcheggiato nei pressi di Times Square, ha sul parabrezza un "falso passi di un ufficio della polizia di New York/New Jersey inesistente". Lo ha dichiarato il portavoce del Nypd, Paul J. Browne. Intanto, gli artificieri, intervenuti sul posto, hanno inviato un robot per esaminare da vicino il furgone.
La polizia ha chiesto poi di evacuare anche il palazzo che ospita il Nasdaq, la Borsa newyorchese dei tecnologici, che si trova su Times Square.

L'allarme è scattato verso le 11, ora di New York tra Broadway e la 42esima strada. L'intera area è stata 'cordonata' e sono entrare in funzione le squadre anti-bomba. Oggi il capo della polizia Ray Kelly aveva annunciato misure di sicurezza rafforzate in vista della lunga notte di domani quando la tradizionale palla che annuncia l'arrivo del nuovo anno scende sulla piazza. "Le nostre forze saranno schierate al completo" aveva detto Kelly in una conferenza stampa: "New York e' il bersaglio numero uno per i terroristi".

Times Square è stata al centro di un allarme bomba l'ultima volta nel marzo 2008, per l'esplosione di un piccolo ordigno incendiario davanti a un centro di reclutamento dell'esercito. L'anno prima uno zaino sospetto abbandonato aveva fatto chiudere parte della celebre piazza. Di un attentato per la vigilia di Capodanno si era parlato invece nel 2002: l'Fbi aveva puntato i riflettori su cinque arabi entrati illegalmente negli Usa attraverso la frontiera canadese nel timore che stessero preparando un 'botto' di San Silvestro fuori programma nella piazza più celebre d'America.

Guarda anche:

Olanda, body scanner per i voli diretti negli Stati Uniti

Gli Usa pensano a una rappresaglia nello Yemen
Obama: lotta la terrore. ma cresce la paura
Fallito attentato, il terrorista già segnalato alla Cia

Leggi tutto