Obama: lotta al terrore, ma negli Usa cresce la paura

1' di lettura

Barack Obama ha interrotto le sue vacanze alle Hawai per parlare alla nazione dopo i falliti attentati sui voli Delta sopra Detroit. Il presidente lancia l'offensiva al terrorismo globale, ma nel Paese crescono i dubbi

"Troveremo chi ci vuole attaccare e faremo giustizia", il nuovo Obama come il vecchio Bush. Ma è inevitabile ritornare alla retorica per tranquillizzare una nazione che sembra aver perso fiducia nei propri servizi di sicurezza, come dopo l'11 Settembre. La nazione si pone troppe domande: Come ha fatto il giovane nigeriano, del fallito attentato di Detroit ad avere un visto? E perché nonostante fosse sulla lista dell'antiterrorismo, è riuscito comunque a imbarcarsi? Perché mandare truppe in Afghanistan se il nuovo fronte è lo Yemen? Domande a cui Obama dovrà presto dare risposte soddisfacenti.

Guarda anche:
Fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit
La testimonianza del regista olandese, che ha bloccato il terrorista
Allarme terrorismo, Obama convoca i vertici della sicurezza
Le foto delle "mutande bomba"

Leggi tutto