Allarme terrorismo, Obama convoca vertici sicurezza

1' di lettura

Dopo il fallito attentato del 25 dicembre il capo della Casa Bianca ha chiesto norme più restrittive nel regime di controllo aereo. Intanto si è rivelato un falso allarme la presenza prolungata di un nigeriano nella toilette di un altro jet

Il fallito attentato a Detroit: le foto

Dopo il fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit della Delta Airlines, l'incubo terrorismo sembra oramai attanagliare nuovamente gli Stati Uniti con atteggiamenti fobici, che sembrano sfiorare il parossismo. Ne è riprova quanto successo, nella giornata del 27 dicembre, su un altro volo della Delta, anch'esso diretto a Detroit da Amsterdam e avente, ancora una volta, come protagonista un nigeriano. Ma l'uomo, che era chiuso da tempo nella toilette dell'aereo, non era armato ma aveva semplicemente dei malori fisici. Nel frattempo dalle Hawaii, dove si trova in vacanza, il presidente degli Stati Uniti Barak Obama ha chiamato in videoconferenza il gabinetto di sicurezza, chiedendo norme più restrittive nel regime di controllo aereo e una revisione delle procedure con cui si inseriscono i sospetti terroristi nelle liste dei "no fly". Tanto più che la Cnn ha diffuso la notizia che l'attentatore del 25 dicembre, Farouk Abdul Mutallab, portava addosso una quantità di Petn, sufficiente a distruggere il jet.

Guarda anche:
Fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit
La testimonianza del regista olandese, che ha bloccato il terrorista

Leggi tutto