Verdetto di Natale per il dissidente di Tienanmen

1' di lettura

E' iniziato il processo a Liu Xiaobo, uno dei leader studenteschi cinesi che nel lontano 1989 fu tra i protagonisti della protesta che mise in crisi il governo cinese di fronte a tutto il mondo

Si è aperto a Pechino il processo al dissidente Liu Xiaobo, accusato di "istigazione alla sovversione" per aver promosso il documento Carta 08 che chiede l'instaurazione in Cina di un sistema politico democratico. Al termine dell'udienza, uno dei suoi avvocati, Ding Xikui, ha riferito che il verdetto è atteso per la mattina del giorno di Natale (alle due di notte del 25 in Italia). Liu, già in carcere da un anno, rischia una condanna tra i 5 e i 15 anni.

Leggi tutto