Clima, l'Africa tradita accusa Obama e l'Onu

1' di lettura

A Copenaghen raggiunto un accordo in 12 punti che non fissa impegni vincolanti. Unici risultati l'intesa per contenere a 2 gradi l'innalzamento delle temperature e gli aiuti finanziari ai paesi in via di sviluppo

COPENAGHEN, L'ALBUM FOTOGRAFICO

La Conferenza Onu sul clima ha "preso nota" dell'accordo concluso ieri sera tra Usa, Cina, India e Sudafrica per la lotta ai cambiamenti climatici. E' la decisione finale di stamattina dopo una notte di opposizione praticamente di tutti i Paesi piccoli (la maggioranza) nella notte. Alla fine 185 Paesi si limitano a "prenedere nota di un testo chiamato accordo di Copenaghen". E' di fatto una mediazione dopo un'intera notte di dibattiti intensi sulla intesa, senza valore vincolante, annunciata dal presidente americano Baack Obama e sottoscritta da Cina, India e Sudafrica.

Guarda anche:
Conferenza sul clima, c'è l'accordo
Clima, Obama: "Troviamo un'intesa anche se imperfetta"
Clima, Prestigiacomo: "Risultato molto deludente"

Leggi tutto
Prossimo articolo