Milingo: il Vaticano lo riduce allo stato laicale

Milingo in visita al recente festival di Venezia
1' di lettura

L'ex arcivesvoco era già stato sospeso a divinis e scomunicato, ma continuava a ordinare vescovi senza autorizzazione papale

Il Vaticano, che aveva già scomunicato per i suoi comportamenti scismatici l'ex arcivescovo di Lusaka Emmanuel Milingo, ha deciso di sospenderlo definitivamente dallo stato clericale per impedirgli di continuare a compiere nuovi "gravi delitti", come l'ordinazione di nuovi sacerdoti o vescovi.

Il vescovo esorcista - sospeso a divinis dopo il matrimonio del 2001 con Maria Sung e già incorso nella scomunica latae sententiae nel 2006 - aveva continuato infatti a ordinare vescovi senza il premesso del Pontefice. Ne ha dato notizia il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, precisando che il decreto di "Dimissione dallo stato laicale di Emmanuel Milingo" è stato notificato all'ex presule dal nunzio in Zambia, monsignor Girasoli

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24