Un "tifone" contro i pedofili europei e canadesi

1' di lettura

Centoquindici persone, tutti presunti pedofili, sono state arrestate in 18 paesi europei e in Canada. I sospetti, tutti individuati su internet durante l'operazione "Typhoon" portata avanti dall'Europol

Centoquindici persone, tutti presunti pedofili, sono state arrestate in 18 paesi europei e in Canada. Lo rende noto l'Europol annunciando la conclusione dell'operazione Typhoon, durata due anni. I sospetti, tutti individuati su internet, svolgono attività lavorative di vario genere, molti sono insegnanti o comunque persone le cui attività consentivano di essere in stretto contatto con i bambini. Sono state identificate cinque vittime, bambini tra i quattro e i dodici anni: tutti hanno subito abusi sessuali.

GUARDA ANCHE:

Pedofilia on-line, 18 indagati e un arresto
Pedofilia on-line, 4 arresti e 53 indagati
Video hard con bambini, 4 arresti per pedofilia on-line

Leggi tutto
Prossimo articolo