Copenaghen, la Cina chiede un maggiore impegno agli Usa

1' di lettura

Pechino apre all'accordo sul clima, ma chiede una significativo impegno agli Stati Uniti: "taglieremo le emissioni del 25% entro il 2050 se i paesi ricchi ridurranno la CO2 del 25-40% entro il 2020"

Al vertice Onu sul Clima dall'iniziale ottimismo si passa al realismo. Emergono i primi contrasti tra i diversi blocchi. Pechino apre all'accordo, ma chiede direttamente a Obama di innalzare l'entità delle riduzioni delle economie avanzate. I paesi in via di sviluppo furiosi per una bozza di documento finale della presidenza danese che affida ai paesi ricchi il controllo della lotta al riscaldamento globale. Intanto la Ue cerca di ritagliarsi un ruolo chiave per il buon esito del summit, anche se Barroso dubita che si giungerà a un accordo vincolante.

Guarda anche:

Al via il vertice di Copenaghen, gli attivisti protestano
Copenaghen non si lascia distrarre dal "Climagate"
Copenaghen, 12 giorni per salvare il pianeta
Clima, i leader invecchiati chiedono scusa: LE FOTO
Clima, blitz di Greenpeace al Colosseo 

Leggi tutto
Prossimo articolo