Copenaghen, i paesi poveri ai grandi: ecoimperialisti

1' di lettura

Indiscrezioni sulla prima bozza della presidenza danese dal quotidiano The Guardian: già infuriati i paesi in via di sviluppo. Intanto il presidente Barroso prevede: si raggiungerà un buon accordo anche se non da subito vincolante

Indiscrezioni sulla prima bozza della presidenza danese dal quotidiano The Guardian fanno infuriare i paesi in via di sviluppo. Intanto il mondo esige risposte certe dal vertice di Copenaghen e chiede ai grandi della terra di fare presto e bene. Dai dati diffusi oggi dall'Organizzazione Mondiale della Meteorologia, emerge che il decennio 2000-2009 è stato il più caldo dal 1850 ad oggi, da quando, cioè, vengono effettuate le misurazioni. Intanto il presidente della Commissione Europea Barroso prevede che alla fine si raggiungerà un buon accordo, anche se non da subito vincolante.

Guarda anche:

L'inchiesta di Vanguard: "Come salvare il Pianeta"

Il sito ufficiale del vertice di Copenaghen

Il video choc che ha aperto il vertice
Attivisti in piazza in tutto il mondo
Da Copenaghen a America 2008: la politica rifatta dalla Rete
Politics-busting: quando la politica è ritoccata. LE IMMAGINI
La fotogallery: i leader invecchiati chiedono scusa
Copenaghen, al via il vertice sul clima

Leggi tutto